cammini francigeni di sicilia“Un Cammino prende vita dall’impegno che un’Amministrazione mette nel credere nel progetto. Tra le onde di Aspra e le ville di Baaria,  la “Porta degli Stranieri”, Baab al gherib”, è entrata nel circuito dei comuni Francigeni di Sicilia”. 


Il Comune di Bagheria ha firmato un protocollo di intesa con l’associazione di Volontariato Ricerca, studio, recupero e mappatura degli itinerari di pellegrinaggio storico-culturali “Amici dei cammini francigeni di Sicilia” . 

Il protocollo d’intesa realizza il progetto “Vie Francigene di Sicilia: testimonianze antiche e viabilità storica tra natura e storia” ovvero “come trasformare il passato remoto in futuro prossimo

 

Il Comune di Bagheria e l’associazione progetteranno insieme accoglienza e offerta turistica per la viandanza e il movimento dolce, un sistema integrato di bike sharing, ospitalità diffusa e itinerari turistici che si snoda dalle porte di Palermo verso la prima tappa della #‎ViaFrancigenadelleMontagne‬ da Palermo a Messina.

Il Comune di Bagheria ricade infatti nella zona interessata dal passaggio della regia trazzera che ricalca il tracciato storico di una delle vie tardoantico-medievali che transitava da Palermo verso Messina risalendo le cime delle Madonie, dei Nebrodi e dei Peloritani, per collegare i centri di controllo tardoimperiali prima, bizantini, arabo e normanni poi.

Senza contare che il nome Bagheria affonda le sue origini su una pluralità di varianti di origine araba, da “Bahriye – Marina” a “Baab al-gerib – Porta del vento” e ne attesta la presenza dal IX sec. in questo territorio. E ancora nel sito della Montagnola di Serradifalco è situata quella che in età arabo-normanna era conosciuta come la Foresta di Bacharìa, dal toponimo normanno attestato sin dal 1134.

credenziali del viandante

La zona si sposa quindi con gli obiettivi dell’associazione e Bagheria, per la sua posizione, si può prestare ad ospitare iniziative culturali-naturalistiche e progetti didattici rivolti soprattutto ai più giovani e finalizzati a diffondere il rispetto per l’ambiente e la conoscenza storica del territorio di Bagheria, ma anche ad ampliare l’offerta turistica locale.

Il comune di Bagheria, con la delibera di Giunta n. 55 del 12 maggio 2015, ha approvato lo schema di protocollo della collaborazione.

Tante le attività  messe in campo: si inizierà con la mappatura e tracciatura della segnaletica statica, “frecce e adesivi indicatori” con il logo dell’Associazione “Amici dei Cammini Francigeni di Sicilia” che si farà carico di segnalare il percorso nelle zone extra comunali, si predisporrà inoltre un censimento dei luoghi di accoglienza per i camminatori/pellegrini in passaggio, che mira alla recensione delle strutture esistenti, differenziandole per tipologie di servizio e costi, dall’ostello parrocchiale o comunale alla struttura alberghiera del territorio; per arrivare ad organizzare insieme manifestazioni teatrali e musicali, percorsi multi-sensoriali anche per categorie disagiate, promozione delle attività turistiche lungo il percorso, creazione di pacchetti turistico-promozionali e tanto altro ancora.

timbro_camminifrancigeni

Questo è il timbro che Bagheria appone per le credenziali dei pellegrini dei cammini francigeni passati sul nostro territorio realizzato con il contributo dell’associazione Futuro Anteriore.

 

 

 

sito cammini francigeni

 

fb
Cammini francigeni di Sicilia

 

vie_francigene