Panorama di Bagheria

(video e foto) Sostenibilità e innovazione le parole chiave del PUMS – il piano urbano di mobilità sostenibile di Bagheria

DSCN2094Sostenibilità, vivibilità, mobilità dolce, innovazione sono alcuni dei punti cardine del PUMS il nuovo piano urbano di mobilità sostenibile che è stato presentato oggi, 25 novembre, in aula consiliare.

Presenti il sindaco di Bagheria Patrizio Cinque, l’assessore al Verde Pubblico, Urbanistica e Mobilità, Gaetano Baiamonte, l’assessore alla Programmazione Alessandro Tomasello, il responsabile apicale della Direzione VII il geometra Onofrio Lisuzzo,  Rup responsabile unico del procedimento sul pums del Comune di Bagheria, e l’ingegnere Tito Berti Nulli della Sintagma, realizzatore del progetto PUMS.

Coordina l’incontro la giornalista Marina Mancini.

Il piano consiste in una serie di azioni coordinate, nei settori della mobilità pubblica e privata, per il governo del proprio territorio; è un nuovo strumento chiave per supportare, in modo integrato, progetti ecosostenibili, strumento in grado di agganciare le politiche di mobilità sostenibile al sistema ambientale e della qualità dell’aria. Il pums contiene inoltre una serie di studi di fattibilità per la ricerca di finanziamenti.

Per realizzare il piano sono stati necessari mesi di studi, indagini locali integrative, studiare le reti di straporto, prevedere gli scenari futuri, ragionare sulle politiche tariffarie, fare analisi economico-finanziare, di impatto ambientale, di  sicurezza, di progettazione funzionale, e studiare ovviamente la viabilità.

Tutto questo mettendo al centro le persone e non solo il traffico perché gli obiettivi principali sono:  l’accessibilità, la qualità della vita, la sostenibilità, la fattibilità economica, l’equità sociale e la salute dei cittadini. Per questo motivo in un piano che ovviamente si realizzerà per step, occorrerà sviluppare varie modalità di trasporto, incoraggiando al contempo anche quelle più sostenibili, creare una strategia di breve, medio e lungo termine, coinvolgendo la città nella pianificazione attraverso un  approccio come quello di oggi, trasparente e partecipativo.

Ad entrare nel merito del PUMS Bagherese gli interventi di tutti i presenti: “il progetto del PUMS non è costato un euro alle casse del Comune è frutto infatti di un finanziamento comunitario” –  spiega il geometra Lisuzzo – “erano previsti 136 mila euro, con la gara si è arrivati ad un ribasso per cui è stato assegnato alla Sintagma per 72.850 euro”.

Illustra poi come è stato realizzato dalla Sintagma in sinergia con gli uffici: “La realizzazione progettuale del PUMS ha seguito varie fasi che partono da un sistema di lettura del territorio e di raccolta diretta dei dati di traffico; è stata realizzata una campagna di rilievi della mobilità -privata e pubblica -, interviste ai cittadini e ai commercianti per comprendere l’evoluzione della mobilità negli ultimi anni, conoscerne le criticità e i punti di forza, valutando gli effetti degli interventi”.

il sindaco Patrizio Cinque

il sindaco Patrizio Cinque

 Il sindaco Cinque  invece illustra gli interventi più importanti che poi verranno approfonditi dall’ingegner Berti Nulli.  E’ un piano che prevede azioni infrastrutturali per la rimagliatura delle reti del trasporto privato, delle aree pedonali nell’area storica, che tiene conto delle proposte per la messa in sicurezza e la fluidificazione degli itinerari, che adegua lo svincolo attuale della A19 all’uscita per Bagheria, che istituisce un sistema nuovo di sosta, implementando le zone di sosta a pagamento e che prevede anche un sistema di trasporto pubblico, e di mobilità dolce. Anche Aspra, la frazione marinara,  ha uno spazio importante, soprattutto durante il periodo estivo con un apposito sistema di trasporto pubblico.

L'assessore Gaetano Baiamonte

L’assessore Gaetano Baiamonte

Sottolinea come anche gli interventi che riguardano il verde pubblico, il decoro urbano siano azioni di corredo ma fondamentali per il nuovo piano l’assessore Gaetano Baiamonte che tiene a ringraziare non solo l’ingegner Berti Nulli ma tutti gli uffici comunali che hanno collaborato alla stesura del piano in particolare quelli della direzione lavori pubblici coordinata dal geometra Lisuzzo.

Onofrio Lisuzzo - resp. Apicale Direzione VIII

Onofrio Lisuzzo – resp. Apicale Direzione VIII

Chiude la conferenza il tecnico perugino, l’ingegnere Tito Berti Nulli esperto di pianificazione della mobilità per una committenza sia pubblica che privata: “Quando l’amministrazione comunale deve realizzare un piano di mobilità è come un buon padre di famiglia che deve organizzare il quadro delle spese. Dunque l’amministrazione si domanda di che cosa ha bisogno la città di Bagheria per poter guardare al futuro, quali sono gli interventi da fare,  se questi riescono ad essere tra loro armonizzati e quali risorse ci vogliono;  quindi – dice Berti Nulli –  un buon padre di famiglia cerca di non spendere soldi invano: questa è la logica che ci ha guidato”.

Ing. Tito Berti Nulli

Ing. Tito Berti Nulli

E’ dunque un piano che, disegnato su Bagheria,  passa dall’ammodernamento dello svincolo autostradale della A19 a monte della città, punto nevralgico, alla realizzazione di nuovi parcheggi con aree di soste a pagamento, le cosiddette zone blu dove agirà una società per la gestione, all’uso di bus elettrici o a metano, alla realizzazione di nuove aree verdi, all’implementazione ed ottimizzazione delle piste ciclabili, e all’uso di mobilità ecologica e dolce come car sharing, progetti di pedibus ed altro.

Per realizzarlo si potrà contare su una base di partenza che è di circa un milione di euro di fondi comunali ma è evidente che andranno “aggrediti” anche tutti i finanziamenti comunitari e regionali disponibili, nell’attesa che la Regione Sicilia emani i bandi.  A sostenerlo l’assessore alla Programmazione Alessandro Tomasello che sta appunto lavorando al reperimento di questi fondi. Si pensi solo per fare esempio ai fondi dell’AGENDA URBANA per i quali dall’UE giungeranno oltre 11 milioni di euro per Bagheria.

Assessore Alessandro Tomasello

Assessore Alessandro Tomasello

Le slide di presentazione del piano, una sintesi video della registrazione e la registrazione integrale della conferenza sono pubblicati, insieme ad alcune foto, sul sito web del Comune: www.comune.bagheria.pa.it

 _______________________
M.M.
Ufficio stampa www.comune.bagheria.pa.it
tel./fax:  091.943230 mobile: 3470014952

sintesi video della conferenza stampa 

Ripresa integrale della conferenza  

Employee Engagement

ALLEGATI
Ultimo aggiornamento: 25/11/2016

Visite: 1724

Codice fiscale: 81000170829 - Partita IVA: 00596290825
Centralino: 091943200 / 091943300
Obiettivi di accessibilità

Privacy policy - Pubblicità legale - Note legali

La gestione e l'aggiornamento quotidiano del sito è coordinata dall'Ufficio stampa comunale ufficio.stampa@comune.bagheria.pa.it

Responsabile del procedimento di pubblicazione dei contenuti: Marina Mancini m.mancini@comune.bagheria.pa.it