Panorama di Bagheria

Servizio di mobilità urbana sostenibile. Prima fase: Zone blu, ecco dove saranno istituite

La Giunta municipale con la delibera n. 296 del 5 dicembre 2017 ha istituito aree di sosta a pagamento, le cosiddette zone blu.

Al momento si procederà all’organizzazione delle aree il cui servizio partirà tra gennaio e febbraio e verrà gestito dalla AMB, la società a capitale pubblico del Comune di Bagheria.

Doppia funzione positiva per queste aree: infatti non solo ne trarrà giovamento il traffico veicolare ma le entrate economiche derivanti dal costo del ticket serviranno a finanziare il trasporto pubblico.

Le nuove aree si andranno ad aggiungere a quelle già esistenti e che verranno riattivate: vale a dire quelle lungo Corso Butera e c.so Umberto, nella piazza Sturzo e il parcheggio attiguo la nuova chiesa di San Pietro.

Le nuove vie che verranno decongestionate dal posteggio selvaggio e che saranno interessate nei prossimi giorni dalle zone blu sono:

– In via Mattarella, in entrambi i sensi di marcia, e precisamente dall’altezza del civico 10 in poi fino all’incrocio con la via Papa Giovanni XXIII, escludendo il tratto prospiciente la chiesa di San Pietro, nonché le aree condominiali ad uso pubblico, con esclusione del tratto intercorrente tra la via Franz Listz e la sede amministrativa dell’Azienda sanitaria provinciale n. 6 già oggetto di Ztl;

– nel tratto della via Papa Giovanni XXIII, decorrente dalla via De Spuches sino al civico 66, nonché al lato opposto in corrispondenza con l’incrocio con la via Tommaseo e sino alla corrispondenza di fronte al civico 66 ad eccezione delle aree condominiali ad uso pubblico.

– nel tratto di via Dante, in entrambi i sensi di marcia, dal civico 75 fino all’intersezione con la via Scarlatti e dal lato opposto con l’intersezione con viale Bagnera, sfruttando le rientranze laterali per predisporre gli stalli di sosta a lisca di pesce, mentre all’incrocio della via Orazio Costantino sino al civico 22 gli stalli saranno predisposti parallelamente al marciapiede così come dal civico 11/B sino all’intersezione con corso Butera e dallo stesso asse viario fino alla via Leoncavallo dal lato opposto ;

– via Libertà in tutta la sua estensione da corso Butera a via Città di Palermo, nella normale corsia di marcia, nella via città di Palermo lato destro nel tratto intercorrente tra la via Lanza di Trabia e la via Libertà;

– via Russo Bonavia e via Litterio.

Per quanto concerne la frazione, ad Aspra l’amministrazione comunale ha previsto che per la stagione estiva permangano gli stalli di sosta a pagamento istituiti lo scorso anno 2016 e che entreranno in vigore contestualmente a quelli di Bagheria.

Ogni 25 stalli blu sarà istituito uno stallo di sosta per le autovetture dei disabili e uno stallo sarà riservato anche alle donne in stato di gravidanza, certificato.

Stabilita anche la tariffa oraria per la sosta che potrà essere di un euro per frazione di ora, con la possibilità di pagare anche frazioni di ore se si sosta per meno di un’ora, e per la durata temporale dalle ore 8 alle 20 nei giorni feriali.

Il pagamento si effettuerà tramite i tagliandi prepagati o attraverso sistemi elettronici di pagamento installati nei pressi delle zone blu.

“Immaginiamo che questa scelta possa non piacere a molti dei cittadini Bagheresi – dice il sindaco – ma occorre che si capisca che il suolo su cui parcheggiamo è una risorsa limitata e che i parcheggi a pagamento hanno diverse valenze e ritorno sul territorio in termini di sicurezza, decoro della città, circolazione, senza contare che gli introiti serviranno a finanziare il trasporto pubblico urbano, servizio che la città non ha mai avuto se non solo parzialmente fino al 2011. Siamo pronti a pagare quando andiamo all’estero o anche solo nel capoluogo dove paghiamo anche per entrare nella ZtL perché a bagheria dovremmo essere meno disposti a pagare in cambio di un servizio?”.

Si tratta dunque di un passo importante per razionalizzare, migliorare e sostenere una mobilità veicolare a Bagheria, secondo i principi che regolano le smart cities, senza creare ingorghi, soprattutto nel centro cittadino e a vantaggio sia della sicurezza della circolazione sia, soprattutto, delle persone che preferiscono camminare a piedi.

«Favoriremo, in questo modo, anche le tante attività commerciali i cui clienti potranno più tranquillamente trovare un posto libero per posteggiare, considerato che il parcheggio a pagamento» – conclude il sindaco Cinque– «crea le condizioni per un più giusto turn-over della sosta dei veicoli nei vari punti a ridosso del centro cittadino».

Nelle prossime settimane si metterà a punto il piano d’utilizzo concreto dei parcometri e della vendita dei ticket che verrà appunto gestito dalla SPA AMB.

mm
ufficio stampa
tel. 091.943230 – 347.0014952

ALLEGATI
Ultimo aggiornamento: 22/12/2017

Visite: 1703

Codice fiscale: 81000170829 - Partita IVA: 00596290825
Centralino: 091943200 / 091943300
Obiettivi di accessibilità

Privacy policy - Pubblicità legale - Note legali

La gestione e l'aggiornamento quotidiano del sito è coordinata dall'Ufficio stampa comunale ufficio.stampa@comune.bagheria.pa.it

Responsabile del procedimento di pubblicazione dei contenuti: Marina Mancini m.mancini@comune.bagheria.pa.it