Panorama di Bagheria

Parlare ai giovani per essere esempio di legalità. A palazzo Butera stamani il convegno “Parliamo di legalità… in memoria dei giudici Falcone e Borsellino” della scuola Tommaso Aiello

«Parlare ai giovani per accorciare la distanza tra le varie generazioni, far capire loro che fin da piccoli è possibile scegliere da che lato stare è l’obiettivo importante di questa giornata» ha detto Fiammetta Borsellino intervenendo a  “Parliamo di legalità… in memoria dei giudici Falcone e Borsellino” evento che si è svolto stamani, in sala Borremans, a palazzo Butera, organizzato dall’istituto comprensivo Tommaso Aiello e patrocinato dal Comune di Bagheria. «Falcone e Borsellino hanno lavorato con il cuore non erano eroi erano gente del popolo con dei valori che li hanno spinti a compiere atti di amore».

All’evento sono intervenuti oltre abFiammetta Borsellino e al sindaco di Bagheria Filippo Tripoli e gli assessori Alla Cultura e Legalità Daniele Vella e alla Pubblica Istruzione Maurizio Lo Galbo, l’artista Pippo Madé, Rosario Lo Cicero Madè, il procuratore della Repubblica Leonardo Agueci, Vincenzo Agostino, Ninni e Graziella Domino, Donatella Cerlito, Michelangelo Balistreri ed i professori della scuola Tommaso Aiello Concetta Guagenti ed il preside Sergio Picciurro.

Ad organizzare il convegno  la scuola Tommaso Aiello rappresentata dal suo dirigente scolastico Sergio Picciurro che ha detto ai ragazzi: «Questo è un momento di riflessione positiva sulla legalità e su idee che nascono a scuola; cresciamo così come collettività attraverso l’esempio e il sacrificio di tanti uomini. Un ringraziamento ai miei docenti e a tutte le scuole della città di Bagheria che permettono queste giornate ribadendo un impegno già attivo».

«Oggi è una giornata all’insegna della legalità convinti di partire dai piccoli per migliorare la società del domani, mantenendo la consapevolezza del passato. Questa è l’impronta che la nuova amministrazione vuole portare avanti – ha detto l’assessore alla Pubblica Istruzione Maurizio Lo Galbo.

Presente al convegno anche l’assessore Vella che così ha commentato: «L’assessorato alla legalità che ha patrocinato l’iniziativa intende continuare a lavorare in sinergia con le istituzioni scolastiche diffondendo la cultura delle regole, del rispetto civico e lanciando il chiaro messaggio che ognuno deve compiere il proprio dovere fino infondo, nella sua professione, all’interno della propria famiglia, da cittadino attivo e partecipe. Per questo ringrazio l’istituto Tommaso Aiello e il suo dirigente, tutti coloro che sono intervenuti e un ringraziamento particolare a Fiammetta Borsellino, al Procuratore Agueci e agli altri ospiti intervenuti».

Sempre contento di parlare ai giovani il procuratore Agueci che ha detto loro: «Riflettiamo insieme su cosa sia la legalità. All’inizio sembrava facile distinguere lo Stato dalla mafia, ma diverse  testimonianze attestano che sia più complesso. La mafia infatti  – ha detto Agueci – è radicata anche in alcune sub culture per le carenze dello Stato. Noi invece dobbiamo dare l’esempio e pretenderlo».

«Con gli assessori ci chiediamo cosa possiamo fare per dare seguito alle manifestazioni, per rendere concreto quanto diciamo durante le celebrazioni? Nel 92′ io avevo 11 anni e mentre giocavo vidi le espressioni di sgomento e dolore di mio nonno e mio padre di fronte alla notizia appena trasmessa alla tv» – ricorda il sindaco Filippo Tripoli –  «allora la Sicilia era invasa dalla mafia, si viveva anche in un contesto dove ci si girava dall’altro lato. Se ognuno vuole praticare la legalità, bisogna applicarla quotidianamente, bisogna alzare il livello di attenzione praticando le regole, per evitare di riprovare quella vergogna. Non giriamoci dall’altro lato» ha concluso il primo cittadino di Bagheria.

Ufficio stampa
www.comune.bagheria.pa.it  
tel./fax:  091.943228

ALLEGATI
Ultimo aggiornamento: 05/06/2019

Visite: 1679

Codice fiscale: 81000170829 - Partita IVA: 00596290825
Centralino: 091943111
Dichiarazione di accessibilità

Privacy policy - Pubblicità legale - Note legali

La gestione e l'aggiornamento quotidiano del sito è coordinata dall'Ufficio stampa comunale ufficio.stampa@comune.bagheria.pa.it

Responsabile del procedimento di pubblicazione dei contenuti: Marina Mancini m.mancini@comune.bagheria.pa.it