Tabaccheria Salerno (1918)

L’attività inizialmente era un’armeria e rivendita di generi alimentari e alla proprietaria, alla morte del padre in guerra durante la prima guerra mondiale, il governo di allora diede, come forma di pensione la lincenza di tabaccheria. In un secondo momento subentrò Caterina D’Amico che gestiva l’attività pagando prima un affitto e subentrando dopo la morte della proprietaria. Successivamente la tabaccheria venne gestita da Andrea Andrea, poi da Caterina Salerno e oggi viene gestita dalla figlia Bianca Pasquale suo marito Marco.