Panorama di Bagheria

Il Consiglio comunale approva il ricorso alla procedura di riequilibrio

Il Consiglio comunale di Bagheria ha approvato a maggioranza dei presenti  la delibera del ricorso alla procedura di riequilibrio finanziario pluriennale ex art. 243/bis del TUEL n.267/2000 (art. 1, comma 573, Legge n.147/13). 

Si sono espressi contrari al piano di rientro 4 consiglieri: G. Di Stefano, Di Quarto, Puleo e Giammanco.

Nel frattempo è anche giunta la notizia che il Consiglio dei Ministri ha approvato un nuovo decreto, cosiddetto Salva Roma che contiene anche le norme per gli Enti Locali vicini al dissesto. Mentre scriviamo non si conoscono ancora i dettagli del decreto.

Al termine della lunga seduta del Consiglio comunale durata due giorni, durante la quale i consiglieri comunali hanno rivolto tutte le loro domande e perplessità all’amministrazione, domande cui hanno risposto prevalentemente l’assessore al ramo, Antonino Schiacchitano, il segretario generale e la dirigente del settore finanziario, il sindaco Vincenzo Lo Meo, ha desiderato ringraziare tutti gli uffici del settore finanziario che stanno lavorando al piano ed ha chiesto alla Presidente del Consiglio comunale, Caterina Vigilia, di prevedere l’indizione di una riunione di capigruppo per condividere un percorso comune per la redazione del piano.

Invito colto al volto subito dalla Presidente Vigilia che ha convocato per il prossimo lunedì la riunione dei capigruppo e ha dichiarato: “ringrazio l’aula per come si sono svolti i lavori, auspico che questo voto favorevole a maggioranza possa concretizzarsi subito in un piano serio, trasparente e sostenibile, corredato di tutti gli allegati previsti dalla norma e che soprattutto possa essere un punto di partenza per il risanamento della città. Vigilia ha concluso sottolineando che il piano deve essere un piano condiviso con tutte le forze politiche e sociali della città perché è un piano della e per la città”.

“E’ un’opportunità che dobbiamo cogliere, l’ho ribadito più volte – dice il sindaco Lo Meo – si devono realizzare tutti i presupposti affinché questa classe dirigente possa portare Bagheria fuori dall’empasse che la sta divorando, occorre sviluppare tutte le alternative possibili al dissesto che sarebbe la rovina per la città e oggi il consiglio comunale ha dimostrato di averne contezza.”

mm

 

Visite: 376

Codice fiscale: 81000170829 - Partita IVA: 00596290825
Centralino: 091943200 / 091943300
Obiettivi di accessibilità

Privacy policy - Pubblicità legale - Note legali

La gestione e l'aggiornamento quotidiano del sito è coordinata dall'Ufficio stampa comunale ufficio.stampa@comune.bagheria.pa.it

Responsabile del procedimento di pubblicazione dei contenuti: Marina Mancini m.mancini@comune.bagheria.pa.it