Panorama di Bagheria

Grandissimo successo a Canicattini Bagni per la Banda Pietro Mascagni di Bagheria

Riceviamo e pubblichiamo:

 Talento, professionalità, energia ed emozione sono le parole chiave che meglio di altre raccontano l’esibizione della Banda “Pietro Mascagni” svoltasi nella giornata di sabato 25 Agosto sulle strade e sul palco della città di Canicattini Bagni. L’originalità e la bravura della Banda ha permesso di superare con grande facilità la rigorosa e severa selezione, attuata dall’Organizzazione e dalla Direzione artistica del Raduno, diretta dal maestro della banda della città di Canicattini Bagni, Sebastiano Listro, con l’intento di preservare la prestigiosità dell’evento.

La sfilata e il concerto serale nella piazza XX settembre si inseriscono nella seconda e penultima giornata del Raduno Bandistico Nazionale “Nino Cirinnà”, che da 36 anni è considerato uno dei più importanti eventi musicali della Sicilia e che viene celebrato proprio nella “Città del Liberty e della Musica”.

La Banda “Pietro Mascagni”, composta da più di 50 musicisti di diversa età, è stata capace di padroneggiare il palco della città, timpani, tromboni, percussioni, flauti, corni e assoli di sax,hanno dato vita ad un concerto armonioso e dinamico, energico ed estremamente accattivante che, già dalle primissime note, ha catturato l’attenzione, l’affetto e i cuori di tutti quelli che quella sera hanno avuto l’occasione e il piacere di ascoltarla. Giganti della musica come Rossini, Ennio Morricone, Verdi, si sono succeduti nel variegato e vasto repertorio proposto dalla Banda.

Il concerto si è aperto con due marcie del grande compositore G. Rossini, “Marcia n.3 ” e “Marcia per il sultano”.
Un’emozione tira l’altra con il terzo brano di G. Verdi “Aroldo”, in cui ritmi incalzanti e parti intensamente liriche si sono fuse tanto da spingere il pubblico ad alzarsi per applaudire minuti prima della fine del brano.

Il concerto prosegue con un cambiamento di stile musicale, da Verdi agli Abba, uno dei gruppi più influenti della musica pop, un mix di brani e ritornelli caratterizzati da leggerezza e semplicità ha acceso la folla che canticchiava le melodie.

La Banda, poi, ha voluto rendere omaggio alla colonna sonora ufficiale della nostra amata città con “Baaria”, data in concessione esclusivamente alla Banda Pietro Mascagni direttamente dal grande compositore Ennio Morricone che è stato protagonista anche del brano seguente “Giù la testa”: entrambe le colonne sonore, grazie al talento dell’intera banda, hanno posseduto una personalità musicale talmente unica da essere considerate come i brani che maggiormente hanno emozionato gli spettatori.  

Inoltre, è stato veramente impossibile non apprezzare le note degli ultimi due brani, “Nuit” di Nunzio Ortolano che, grazie anche all’assolo, totalmente improvvisato,di sax alto di Davide Conigliaro, è riuscito ad incantare totalmente la platea che ha risposto con un lungo e significativo applauso e “Oregon” di Jacob De Haan con cui si chiude, a dir poco in bellezza, un’ora di estasi musicale che ha lasciato spazio a un sonoro urlo di ammirazione e ad un scroscio di applausi.