In attuazione a quanto disposto dall´art. 68 del D.LGS. N. 150 del 27/10/2009 (in allegato), si pubblica il “CODICE DISCIPLINARE DEI DIPENDENTI PUBBLICI”, come meglio individuato dagli artt. 55 e seguenti del D.LGS. N. 165/01 (in allegato) come integrato con modifiche dal già citato D.LGS. N. 150/09, recante l´indicazione delle “sanzioni disciplinari e responsabilità dei dipendenti pubblici”.

Come indicato dal testo dell´art. 55 del D.LGS. N. 165/01, le nuove disposizioni costituiscono norme imperative, ai sensi degli artt. 1339 e 1441 del Codice Civile e, pertanto, integrano e modificano le fattispecie disciplinari previste dai CCNL, comportando l´inapplicabilità di quelle incompatibili con quanto disposto dalle modifiche introdotte al D.LGS. N. 165/01.

 

AGGIORNAMENTO 2017:

È approdato il 7 giugno 2017 in Gazzetta Ufficiale il D.Lgs. n. 75/2017 (in allegato) in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche, attuativo della Riforma Madia. In vigore dal  22 giugno 2017, il testo introduce il nuovo codice disciplinare per il pubblico impiego.

Con L. n. 124/2015, infatti, il Governo è stato delegato di riordinare la disciplina del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche. In particolare il Decreto, modificando e integrando il TU del pubblico impiego (D.Lgs. n. 165/2001), interviene sulle regole per i concorsi, definisce un piano per il superamento del precariato nella PA, integra la disciplina per il collocamento dei disabili, introduce il nuovo codice dei licenziamenti e detta un nuovo regime per le visite fiscali.

Si precisa che la pubblicazione sul sito istituzionale del predetto provvedimento equivale, a tutti gli effetti, alla sua affissione all´ingresso della sede di lavoro.

 

 

AGGIORNAMENTO 03/10/2018 

A seguito della sottoscrizione definitiva in data 21/05/2018 del CCNL comparto Funzioni Locali 2016-2018, in data odierna è stato pubblicato sul sito istituzionale dell’Ente nonché, nella sezione “Amministrazione Trasparente”, sottosezione di primo livello “Disposizioni generali”, sottosezione di secondo livello “ Atti generali”, sottosezione “Codici disciplinari”, il nuovo Codice disciplinare riguardante il personale del comparto Funzioni Locali, CHE SOSTITUISCE QUELLO CONTENUTO NELL’ART. 3 DEL ccnl 11.4.2008, fermo restando che restano in vigore le disposizioni di cui agli articolo da 55 a 55 – seities del d.lgs. 165/2001 ee ss.mm.ii. già pubblicati. 

Come previsto dall’art. 59, comma 12 del CCNL, il nuovo Codice Disciplinare si applica dal quindicesimo giorno successivo a quello della sua pubblicazione e pertanto il presente codice di applica alle infrazioni disciplinari commesse dal 18 ottobre 2018.

Ai sensi e per gli effetti dell’art. 55, comma 2 del D.lgs. 165/2001, la pubblicazione sul sito istituzionale dell’amministrazione del codice disciplinare, recante l’indicazione delle predette infrazioni e relative sanzioni, equivale a tutti gli effetti alla sua affissione all’ingresso della sede di lavoro.

 Il Segretario Generale
Dr.ssa Daniela M. Amato

I DOCUMENTI IN ALLEGATO: