“…l’inquietudine maggiore che le opere del  bagherese  Rizzo  ci comunicano è relativa a quell’interscambio del sentimento, religioso che pare oggi investire soprattutto gli  oggetti culturali. I nostri santuari, i nostri altari segreti, non sono forse costituiti dalle nostre biblioteche?…”

Dalla prefazione di Piero Montana.

Tipografia Aiello di Bagheria – Anno 1994 – Pagine 48

ALLEGATI
Ultimo aggiornamento: 16/11/2021