“…Lo studio dedicato da Antonio belvedere è in parte anche una relazione su un primo intervento di restauro affidato all’autore, che ha comportato la demolizione di tramezzi e ammezzati nelle sale di rappresentanza, e il totale ripristino delle coperture. Particolarmente significativo il salvataggio di una pavimentazione in maiolica del primo Settecento nel terrazzo antistante la loggia. Da un lato esso, oltre a far luce su alcuni aspetti fondamentali della edificazione della Bagheria settecentesca e in particolare della villa Aragona-Cutò, indica la ripresa dell’intervento pubblico…”

dalla prefazione di Gioacchino Lanza Tomasi.

Editore Ila Palma – Anno 1995 – Pagine 173

ALLEGATI
Ultimo aggiornamento: 13/12/2021