Tutta Sicilia – Rivista di Turismo e Artigianato (marzo 1953)

A dispetto della sua complessiva eccezionalità architettonica, la Villa Palagonia di Bagheria è conosciuta e visitata soprattutto per le sue bizzarre statue di “mostri” che a partire dal 1747 furono commissionati ad ignoti scultori dal principe Francesco Ferdinando Gravina e Alliata.
Fra i tanti autori siciliani che hanno scritto delle deformi statue del principe Gravina figura  anche il giornalista catanese Saverio Fiducia (1878-1970). Il suo racconto intitolato “Fantasia dell’arte in Sicilia. Villa Palagonia” venne pubblicato nel marzo del 1953 – difendeva il valore artistico delle statue dei “mostri”, in aperta polemica con il severo giudizio espresso quasi due secoli prima da Goethe…”

le fotografie che corredarono il testo – poi riproposte da ReportageSicilia – sono da attribuire a Fosco Maraini, il cui nome compare nella lista dei collaboratori della rivista

Edizioni Camene Catania – Anno  1953

ALLEGATI
Ultimo aggiornamento: 25/01/2022