Resoconti dei diari di viaggio pubblicati dal 1700 al 1900

“…è possibile leggere descrizioni spesso affascinanti della “Bagaria” di un tempo. I viaggiatori arrivano fino alla “Bagaria” e nei dintorni per vari motivi: inizialmente per vedere da vicino villa Palagonia, la celebre “villa dei mostri”, poi per ammirare i resti dell’antica città di Solunto. Successivamente si spingono fino al villaggio per contemplare la florida vegetazione e per vedere una struttura che purtroppo rimane solo nei ricordi delle persone più anziane:  la Certosa, il bellissimo museo delle cere annesso  a villa Butera…”

dall’introduzione dell’autore

Edizioni Plumelia – Anno 2020 – Pagine 304

ALLEGATI
Ultimo aggiornamento: 25/01/2022