logo  museo acciugaIl museo dell’acciuga racconta la storia di questo piccolo pesce dalla leggenda ai giorni nostri. Ideato e realizzato dai fratelli Girolamo e Michelangelo Balistreri per difendere l’antica arte della pesca e della salagione delle acciughe.

La prima parte del museo racconta la vita delle antiche aziende siciliane per la lavorazione del pescato attraverso le antiche pietre litografiche e le scatole di latta storiche, gli strumenti per la pesca e per la conservazione del pesce, foto antiche che raccontano la vita dei vecchi pescatori, il Garum e l’uso di questo incredibile liquido nella cucina e nella medicina dell’antica Roma.

La riproduzione di un piccolo magazzino utilizzato negli anni 1950 per la lavorazione del pescato ed un angolo dedicato al “Mastru r’ascia”, il falegname che riparava le barche, antiche fotografie, documenti e poesie dedicate al mare e alle acciughe.

 

museo_acciughe

La seconda parte del museo è dedicata all’arte “Sard’Art” l’arte nelle antiche sardare (barche utilizzate sino a gli anni ’60 per la pesca delle sarde e delle acciughe). Pezzi di barche antiche impreziosite dagli artisti che hanno raccontato il mare con i loro colori. Il mare e la Sicilia, il mare e la tradizione, il maree la fede, il mare e la legalità. Il Mare.

 

Il Museo dell’Acciuga di Aspra si trova in Via Cotogni, 1 (alla fine di Via Gabriele D’Annunzio ) Aspra.

 

E’ visitabile su prenotazione dal Lunedì al Venerdì dalle ore 10.00 alle 12.00 e dalle ore 16.30 alle 19.00.

Il sabato dalle ore 10.00 alle 12.00

Per info rivolgersi al numero 091/ 928192