L’amministrazione comunale ha ritenuto, tra le varie attività, di implementare il lavoro sul tema dei Diritti degli Animali, contribuendo a realizzare una convivenza equilibrata tra uomo e animali attraverso una serie di attività:

Punto qualificante dell’attività in questo settore è l’istituzione di un Ufficio per i diritti degli animali, sotto il VII settore.
L’obiettivo dell’UDA – ufficio diritti animali sarà quello di:

  • coordinare e stimolare l’azione in materia di protezione e tutela degli animali;

  • l’apertura di uno sportello informativo per i proprietari di animali domestici, le associazioni di volontariato e i cittadini della città di Bagheria che necessitano di informazioni sul mondo degli animali, domestici, selvatici;

  • azioni di sensibilizzazione contro l’abbandono degli animali d’affezione e di prevenzione del randagismo, con informazione alla cittadinanza;

  • iniziative istituzionali volte a superare le logiche della sola emergenza igienico-sanitaria, sviluppando, in sinergia con le associazioni animaliste e ambientaliste e altri referenti istituzionali, un piano di interventi preventivi che favoriscano una maggiore conoscenza dell’etologia e della specificità degli animali e attivino servizi sul territorio dedicati al miglioramento e all’agevolazione del rapporto con gli animali;

  • censimento degli animali randagi.

cani e gatti

Le attività realizzate e da realizzare saranno condotto con la collaborazione dell’associazione ASVA – associazione siciliana volontari animalisti che ha firmato una convenzione con il Comune per le attività di prevenzione del randagismo, cura e benessere degli animali d’affezione, per la realizzazione di tutte le attività necessarie per la cura, la sterilizzazione, l’adozione e/o il mantenimento in strada (cane di quartiere e colonia felina) degli animali vaganti nel territorio e sprovvisti di proprietario, a garanzia della loro salute e del loro benessere, ma evitando le riproduzioni naturali, in modo da far fronte al propagarsi del fenomeno del randagismo.

La Legge Regionale Siciliana del 3 luglio 2000 n° 15 affida alle AUSL e ai Comuni, singolarmente o in forma associata, il compito di assicurare il controllo e la protezione della popolazione canina e felina, nonché l’istituzione dell’anagrafe canina degli animali vaganti, cioè sprovvisti di possessore, ai fini della prevenzione del randagismo.
Il Comune è obbligato ad applicare politiche di prevenzione del randagismo senza che ciò possa compromettere in alcun modo la protezione degli animali considerati randagi, cioè che quindi vivono in stato di libertà; ciò comporta interventi costanti e coordinati di tutela e di cura, non solo a garanzia degli animali, ma anche per la protezione della salute pubblica.

La Giunta comunale di Bagheria, con deliberazione n° 192 dell’11 Luglio 2002, ha approvato il piano operativo programmato sul randagismo, in cui sono definite le linee guida principali per una corretta politica di prevenzione.