Quando si vota:

 Nella giornata di domenica, dalle ore 8,00 alle ore 22,00, e nella giornata di lunedì dalle ore 7,00 alle ore 15,00. A seguire inizierà lo scrutino.

 Come accaduto negli ultimi anni il Comune vi informerà in tempo reale aggiornando i dati che giungeranno dalle sezioni ed inserendoli in un sistema che li pubblicherà in tempo reale sul sito internet.

 

Cliccando sull’immagine accanto >>> link sito elezionivai ai risultati in tempo reale

 

Come si vota

 I cittadini iscritti nel le liste elettorali dei comuni del la provincia, devono recarsi nella

sezione indicata nella tessera elettorale personale che è stata loro già recapitata in occasione di precedenti consultazioni. Coloro che non l’avessero ricevuta, o l’avessero smarrita, possono ritirarla presso l’Ufficio Elettorale in via Mattarella, 55.

 

All’elettore, previa esibizione della tessera elettorale e di un documento di identità munito di fotografia, verrà consegnata una scheda di colore azzurro.

 

La scheda reca, scritti in un apposito rettangolo, i nomi ed i cognomi dei candidati alla carica di presidente della provincia regionale, al cui fianco sono riportati il contrassegno della lista, o i contrassegni delle liste, collegata/e ed una riga riservata all’espressione

della preferenza per un candidato alla carica di consigliere provinciale.

 

L’elettore può, con un unico segno tracciato sul contrassegno della lista prescelta, votare per un candidato alla carica di presidente della provincia regionale e per una delle liste collegate.

 

Se intende, altresì, esprimere la preferenza per un candidato della lista votata, ne scriverà

il cognome sulla riga posta a fianco del contrassegno.

 Qualora l’elettore ometta di votare un contrassegno di lista, ma esprime correttamente il voto di preferenza per un candidato alla carica di consigliere provinciale, sono validamente votati anche la lista cui appartiene il candidato votato e il candidato presidente della provincia regionale collegato alla stessa lista.

 L’elettore può anche esprimere il voto tracciando un segno sia sul contrassegno di lista, sia sul nominativo del candidato alla carica di presidente della provincia regionale collegato alla lista votata.

 Qualora l’abbia tracciato un segno soltanto sul nominativo del candidato alla carica di presidente della provincia regionale, il voto vale soltanto per il candidato alla carica di presidente della provincia regionale.

E’ da tenere presente infine, che l’’può votare, con distinti segni, per un candidato

alla carica di presidente della provincia regionale e per una lista ad esso non collegata.

Lo scrutinio avrà luogo Lunedì dopo le ore 15,00, ultimate le operazioni di votazione e di

riscontro dei dati.

 

Dove si vota

 Ogni cittadino vota nella sezione nelle cui liste elettorali è iscritto (salvo i casi particolari e le deroghe per gli aventi diritto al voto domiciliare e i residenti all’estero o temporaneamente all’estero) e che è indicata sulla facciata della tessera elettorale.

 

Sezioni elettorali a Bagheria

 

SEZIONI EDIFICIO SCOLASTICO UBICAZIONE

Da 1 A 9 Scuola Elementare G.Ppe Cirincione Via Diego D’amico

Da 10 A 13 Scuola media Giosuè Carducci Via Diego D’amico

Da 14 A 17 Scuola Media Ignazio Buttitta Via Flavio Gioia

Da 18 A 22 Scuola Elementare Emanuela Loi Via Claudio Traina

Da 23 A 27 Scuola Elementare G.No Guttuso Via Lanza

Da 28 A 32 Scuola Elementare Luigi Pirandello Via F.Ppo Buttitta

Da 33 A 42 Scuola Elementare G.Ppe Bagnera P.Zza Leonardo Da Vinci

Da 43 A 45 Scuola Elementare Don Puglisi Via Magg. Toselli

Da 46 A 50 Scuola Elementare G.Nni Girgenti Via Grotte

Da 51 A 55 Scuola Media “Aspra” Via Cotogni (Aspra)

 

 

Gli elettori si recheranno a votare nella sezione nelle cui liste elettorali sono iscritti e che è indicata sulla facciata della tessera elettorale.

 

Qualora, prima delle elezioni, il comune invii un tagliando di aggiornamento da applicare sulla tessera, gli elettori dovranno recarsi all’indirizzo che risulta dal tagliando.

 

Tessera elettorale

 I cittadini italiani che godono dei diritti politici ricevono, presso la propria residenza, la tessera elettorale che deve essere esibita, unitamente ad un documento di riconoscimento, al momento della votazione presso il seggio elettorale.

 I cittadini italiani residenti all’estero devono ritirare la tessera elettorale presso l’Ufficio Elettorale.

 La tessera elettorale è strettamente personale ed ha carattere permanente.

 Quando si riceve la tessera elettorale è necessario accertare che:

 siano riportati esattamente il nome, il cognome, il luogo e la data di nascita;

sia indicato il numero della sezione presso la quale andare votare.

Se non si è ricevuta la tessera elettorale o si sono rilevate inesattezze, è necessario recarsi presso l’Ufficio Elettorale (via Mattarella) per le opportune rettifiche.

In caso di deterioramento della tessera o quando essa non risulti più utilizzabile per esaurimento degli spazi, l’interessato, previa presentazione di apposita domanda e consegna dell’originale deteriorato o completo, riceve un nuovo esemplare del documento. In caso di smarrimento l’interessato dovrà recarsi all’Ufficio elettorale per richiedere il rilascio di una nuova tessera.

In caso di furto, dovrà richiederne un duplicato previa compilazione di una dichiarazione di furto, oppure presentando copia della denuncia all’Autorità di Pubblica Sicurezza (Questura, Carabinieri, etc.).

 

Tutte le operazioni legate al possesso della tessera possono essere effettuate anche durante i giorni delle elezioni. (fonte Governo.it)

 

Andranno al voto per la Provincia di Palermo 524.951 uomini 568.732 donne, per un totale di 1.093.683 elettori che si recheranno a votare in 1.185 sezioni elettorali.

 

I candidati del colleggio 6

 il numero di liste presenti nelle schede: 4 sono di centrosinistra (Italia dei Valori, Partito Democratico, Rifondazione Comunista, Uniti per la Sicilia) e 5 di centrodestra (Popolo delle Libertà, UDC, MPA, La Destra, Alleanza Azzurra Sicilia).

 

Italia dei Valori

Aiello Salvatore detto Totò

Amato Rosalia

D’Amico Aurelio

Lo Piparo Salvatore

Maniglia Francesco

 

Partito Democratico

Guttilla Giuseppe

Macchiarella Placido detto Dino

Musso Antonino detto Nino

Tornatore Emanuele detto Manuele

Tubiolo Antonino detto Antonello

 

Uniti per la Sicilia

Sardegna Carmelo Fortunato

Scavuzzo Gianfranco

La Barbera Giovanni

Bucaro Gioacchino detto Giacomo

 

Rifondazione Comunista

La Barbera Francesco

Catania Giusto

Ceruso Anna

Lo Bosco Claudio

Tutino Roberta

 

La Destra

Castronovo Francesco detto Franco

Brancati Maria Concetta

Di Galbo Giovanni

Giacalone Massimo

Trovato Giuseppe

 

UDC

D’Aì Pietro detto Daì Piero

Degliuomini Joseph detto Degli Uomini Giuseppe

Di Salvo Bartolomeo detto Bartolo

Corrao Paolo

 

Popolo della Libertà

Licciardi Salvatore detto Totò

Lo Meo Vincenzo Giuseppe

Gargano Tommaso detto Massimo

Ginotta Domenico Giuseppe detto Peppuccio

Mineo Francesco detto Franco

 

 

Movimento per l’Autonomia – Per il Sud

Balistreri Michele

Licciardi Vincenzo

Moncada Pasquale

Pedone Michelangelo

Salerno Giovanni

 

Alleanza Azzurra Sicilia

Bocchiamo Giuseppe

Alpi Annibale Maria Salvatore

Bonanno Giusto

Guccione Maurizio

Peretti Roberto