Panorama di Bagheria
commissari

L’OSL rende noti i dati della massa passiva: Oltre 56 milioni di euro i crediti presunti, ma i dati potrebbero subire una variazione. 214 le istanze pervenute

 Lo scorso 2 marzo 2015 è scaduto, senza ulteriore possibilità di proroga, il termine per la presentazione delle istanze di ammissione alla massa passiva da parte dei creditori. A renderlo noto l’Organo Straordinario di Liquidazione presieduto dal dottor Giuseppe Catalano e formato dai dottori Antonio Gangi e Raffaele Mazzeo.

Alla data del  25 marzo 2015, sono giunte 214 istanze, per un importo totale di 56.642.743,59  euro di crediti presunti.

Le istanze sono state classificate come da prospetto che segue:

n.ist. % oggetto Importo %
7 3% Servizio raccolta e smaltimento rifiuti € 37.525.687,32 67%
43 20% Risarcimento danni per sinistri stradali € 1.345.209,93 2%
8 4% Indennità di esproprio e di occupazione  13.152.221,25 23%
38 18% Prestazioni professionali legali € 1.223.239,54 2%
61 28% Acquisizione di beni e servizi € 2.769.637,27 5%
57 27% Varie € 626.748,28 1%

“E’ già iniziata la fase istruttoria delle istanze che consentirà di definire il totale della massa passiva ammessa alla liquidazione” – spiega il presidente dell’OSL. “Occorre precisare che, già da un esame sommario,  alcune richieste di ammissione alla massa passiva dovranno necessariamente essere considerate non ammissibili, in quanto il debito è stato contratto successivamente al 31 dicembre 2012, data oltre la quale cessa la competenza istruttoria dell’Organismo straordinario di liquidazione, mentre altre richieste  risulterebbero mancanti di valido titolo giuridico, e quindi anch’esse inammissibili”.

La quantificazione effettiva della massa passiva verrà dunque comunicata prossimamente dall’OSL e, per quanto detto, potrebbe anche attestarsi su valori sensibilmente diversi rispetto a quelli del totale delle istanze pervenute, anche con riferimento alla ricognizione, ancora in corso, dei debiti di bilancio e fuori bilancio maturati fino al 31 dicembre 2012.

L’Organo Straordinario di Liquidazione dovrà pertanto considerare ogni eventuale ulteriore elemento di conoscenza utile alla corretta definizione dell’indebitamento pregresso, in aggiunta alle richieste di inserimento pervenute.

L’OSL precisa che dopo l’acquisizione di ulteriore documentazione ed effettuate le opportune valutazioni, si riserverà di rendere noti i tempi e le modalità per la definizione compiuta del piano di rilevazione della massa passiva, a seguito del quale sarà operata la scelta procedurale finalizzata al pagamento dei debiti ammessi, ordinaria o semplificata (quest’ultima da attivarsi eventualmente previo assenso del Comune). 

_______________________
Ufficio stampa
www.comune.bagheria.pa.it
tel./fax:  091.943813 mobile: 3470014952
_________________________

Visite: 1609

Codice fiscale: 81000170829 - Partita IVA: 00596290825
Centralino: 091943200 / 091943300
Obiettivi di accessibilità

La gestione e l'aggiornamento quotidiano del sito è coordinata dall'Ufficio stampa comunale ufficio.stampa@comune.bagheria.pa.it

Responsabile del procedimento di pubblicazione dei contenuti: Marina Mancini m.mancini@comune.bagheria.pa.it