Presidente: Domenica Cinà
Via Lodi ex via Dante n. 99
90011 Bagheria 
CF 90009110827
Tel. 091.963810/ – 3335009693

 

Iscritta al Registro generale regionale delle organizzazioni di volontariato ai sensi dell’art. 6 della legge regionale n. 22/94 con il numero d’ordine 578 del 10.3.3005

L’ Associazione di volontariato “Agape”, dopo più di tre anni di lavoro informale dei suoi associati, nel settore del disagio sociale e culturale del territorio di Bagheria, nel 2003 decide di darsi un’organizzazione stabile e formalizzata.
Le aree d’intervento in cui l’associazione opera, sono quelle della prevenzione del disagio minorile e giovanile e delle famiglie di provenienza, attraverso lo sviluppo di esperienze educative di coinvolgimento e integrazione sociale.
Scegliendo di operare in Contrada Monaco, uno dei quartieri più “difficili” del territorio di Bagheria, ha promosso la realizzazione di differenti forme di volontariato a cui gli stessi giovani del quartiere prendono parte come volontari.
Consapevole dell’importanza di operare in sinergia con i differenti soggetti istituzionali e del terzo settore che operano nello stesso ambito d’intervento e nello stesso territorio, fin dalla sua nascita l’Associazione Agape ha promosso la realizzazione di accordi di collaborazione con la locale parrocchia San Giovanni Bosco di Bagheria, con la Caritas Cittadina, con l’Associazione “Nuovo Millennio”, con gli operatori dei Servizi Sociali Professionali del Comune e della USL 6, con la locale Scuola elementare “Puglisi” e la Scuola media inferiore “Tommaso Aiello”.
Grazie a questa collaborazione ha creato e promosso lo sviluppo di differenti servizi territoriali in grado di sostenere e fornire risposte efficaci ai fabbisogni dei destinatari dei propri interventi.
Tra le differenti attività realizzate a favore dei soggetti disagiati del quartiere ” Contrada Monaco” ricordiamo la messa in opera di:

  • Un Centro ascolto per famiglie disagiate. Il Centro ha il compito di orientamento, accompagnamento e sostegno alla costruzione di relazioni famigliari stabili;
  • Visite domiciliari periodiche alle famiglie con particolare disagio socio-economico;
  • Un dispensario per la somministrazione periodica di viveri e altri beni di prima necessità, con particolare attenzione al sostentamento dei bambini fino a tre anni;
  • Un’attività informativa socio-sanitaria e culturale per giovani mamme con bambini fino a tre anni;
  • Un’attività di assistenza e accompagnamento a persone anziane e meno anziane in difficoltà di mobilità fisica nel disbrigo di pratiche amministrativo-gestionali e socio-sanitarie;
  • Attività di doposcuola rivolta a bambini con difficoltà scolastiche al fine di prevenire l’abbandono del percorso formativo;
  • Attività di sostegno scolastico degli adulti al fine del conseguimento della licenza media
  • Iniziative ludico-ricreative destinate ai bambini e agli adolescenti del quartiere; 
    Attività di sostegno per le famiglie indigenti.
  • Corsi di educazione alla comunicazione, alla sessualità e alla relazione sentimentale per le adolescenti con soggiorni estivi;
  • Corsi di formazione e aggiornamento per i propri associati;