Breve storia

L’AFDA, Associazione famiglie diversamente abili, si è costituita nel 2002, ha la sua sede a Bagheria in via Roccaforte n 103 e una sede operativa in via Saffo n 87, Bagheria.
L’Afda risponde alle esigenze di alcune famiglie, desiderose di garantire ai propri figli con disabilità, lieve e medio- grave, un futuro dignitoso e decoroso, per tutelare i loro diritti come soggetti disabili in quanto più esposti al rischio dell’emarginazione sociale, attraverso la conquista di una nuova immagine del disabile e la sperimentazione di nuove strategie di gestione del futuro.
L’Associazione AFDA vuole approfondire i temi della socializzazione giovanile e dell’inclusione sociale attraverso l’avvio sperimentale di un progetto che porti all’acquisizione della piena autonomia e l’avvio alla Vita Indipendente in vista del Dopo di Noi.
Gli obiettivi dell’AFDA sono quelli di favorire l’incontro e il confronto tra: disabilità, scuola, territorio, società, enti e istituzioni preposti a trattare tali tematiche.
La sua azione è rivolta verso quei ragazzi diversamente abili, usciti per sempre dal circuito scolastico e che trovano nella solitudine il vero e unico compagno di vita.
L’Afda ha lavorato in stretta sintonia con le scuole, il Cesvop e diverse realtà associative.
Ha stretto protocolli d’intesa con varie Istituti scolastici della città.

Dati

Codice Fiscale 92043630851

Sede Legale : 90011 Bagheria Via _Roccaforte n 103

Sede operativa via Saffo n 87 90011 Bagheria

Iscrizione Registro Regionale delle organizzazioni di volontariato di cui alla letteraL.266/91 N° 973 dal 31 10 2007

Iscrizione alla Provincia : ID 116

Oggetto sociale :Associazione Volontariato con STATUTO redatto il 12 Aprile del 2002 registrato a Canicatti il 24 04/ 2002 N° 53667 del repertorio , n 7584 .

 

Presidente dell’associazione : Insegnante Perricone Luigia

 

Finalità : Promozione socio – culturale per :l’avvio alla Vita Indipendente sia per il Dopo di noi, che il Durante noi. Promozione socio –culturale per favorire l’integrazione e l’inclusione del giovane diversamente abile e la sua inclusione lavorativa. Promozione di sensibilizzazione e coinvolgimento del territorio e delle Istituzioni alla tematica della disabilità vista come risorsa e non come fonte di disagio.

Attività esplicate nell’anno 2014 /2015

 

L’Associazione, nel corso dell’anno 2014 ha svolto in via principale la propria attività istituzionale di volontariato come previsto dallo statuto sociale e dalle leggi in materia.

Sono stati realizzati le seguenti attività e laboratori:

Attività di tipo manipolativo, culturale, relazionale e sociale.

Tra esse si ricordano:

-L’appuntamento settimanale con “La cucina di Nina”

- L’appuntamento settimanale con il Laboratorio di pittura e manipolazione di tessuti per creazione di quadretti con una specialista volontaria

-Costruzioni di oggettistica con materiale riciclato : la Sicilia con i tappi di bottiglia, maschere di carnevale, raccolta di pietre di mare finemente decorati, ecc…

- L’appuntamento settimanale con il laboratorio di scrittura creativa

-Pubblicazione di una raccolta di racconti

-Reading di letture presso Interni 95

Partecipazione al reading presso Palazzo Cutò in occasione della festa della donna con propri lavori

-Costruzioni di oggettistica con materiale riciclato

- Giardinaggio: cura e coltivazione di piante e piccoli alberelli di arancio, limone, ulivo nello spazio esterno antistante la sede

-Ortoterapia: cura e coltivazione di piante aromatiche, menta, basilico, prezzemolo, sedano, pomodori, melenzane e lattughe

-Continuazione del Progetto: Alla scoperta delle emozioni con laboratori sull’elaborazione e la gestione delle esperienze emotive negative

Acquisizione di elementi cognitivi e didattici

Costruzione di percorsi cognitivi per sviluppare nuove dinamiche relazionali per favorire la comunicazione interattiva, potenziare lo spirito critico, per sapersi confrontarsi con il territorio.

Didattica semplice con sviluppo di argomenti che partono dall’esperienza per arrivare a concetti più complessi: dettati, questionari, concetti topologici, logico – matematici, argomenti storici e geografici.

Uscite presso centri commerciali, bar e negozi per sviluppare lo spirito di osservazione attraverso la visione e l’incontro del nuovo e del diverso rispetto alla normale vita quotidiana

-Conoscenza delle tradizioni locali

Attività manuali e artistiche:

Costruzione di semplici quadri attraverso la tecnica del decoupagé.

Celebrazione della giornata dedicata alla Diversa Abilità , 3 dicembre.

Preparazione del presepe vivente

Preparazioni di decori natalizi, di casette per addobbare il presepe con materiale riciclato

Partecipazione all’evento natilizio della città: il mercatino natalizio.

Dibattiti e confronto con alcune associazioni, le Istituzioni e le realtà sociali del territorio

Incontri mensili con le famiglie.

Laboratorio Cucina: preparazione di semplici prodotti culinari di uso quotidiano come succhi di frutta, caffè, carne, preparazione di semplici piatti di pasta, macedonia di frutta. Saper apparecchiare la tavola. Riscrittura delle ricette.

Saper predisporre un programma per la spesa, attraverso l’acquisto di prodotti utili alla cucina nei supermercati e centri commerciali.

Partecipazione al progetto Afda in vela

Partecipazione al progetto con il Lions Club e il Liceo Scientifico: Io cittadino civico

Partecipazione al Campus estivo di Siculiana

Escursioni a Cefalù

Escursioni estive a mare e in campagna

-Visita ai centri commerciali.

Partecipazione al mercatino natalizio

Tradizione e Cultura: preparazione della Tavola di San Giuseppe